SIDEROGRAFIA

La siderografia definisce non tanto
una tecnica quanto una matrice
che non è più di rame (o di zinco)
ma di acciaio e può essere incisa
sia a bulino che all'acquaforte.
In Francia si chiama taille dure
per distinguerla da taille douce
che identifica l'incisione su rame (o zinco).
La siderografia nasce come tecnica
per ammorbidire l'acciaio così da poter
procedere agevolmente all'incisione.
Successivamente la matrice viene temprata.
L'incisione su acciaio consente di ottenere
un tratto più sottile, più meccanico,
più fotografico, pur rimanendo questa
una tecnica originale manuale.
L'incisione su acciaio consente tirature
superiori a quelle del rame (o dello zinco),
anche di 10 volte in più.
Questi motivi hanno portato
ad un suo forte impulso nell'Ottocento,
superato poi da tecniche di più facile
realizzazione come la litografia.
In Francia alcuni editori hanno realizzato
serie straordinarie di santini siderografici,
con una qualità estetica notevole.